Follow by Email

venerdì 23 dicembre 2011

Crostata senza glutine con mandorle e zabaione

Questo e' un dolce prettamente invernale visto che e' molto calorico.
Per il Natale va molto bene.
Ingredienti:
Per la pasta frolla :3 cucchiai di zucchero,40 grammi di burro,1 uovo ,mix di farine per crostate q.b.
per il ripieno : 200 grammi di amaretti senza glutine bagnati col del caffe',150 grammi di mandorle tritate grossolanamente,100 grammi di cioccolato fondente (io metto le gocce),caffe q.b.
per lo zabaione :4 uova intere,200 grammi di zucchero e 3 cucchiai di maizena
Procedimento :Impastare gli ingredienti per la base e stenderla in una tortiera di 30 cm.Sopra poggiarvi gli amaretti bagnati  nel caffe' ,le mandorle tritate e le gocce di cioccolato.
Intanto sbattete le uova con lo zucchero e quando sono ben montate ,aggiungete la maizena.
Disponete lo zabaione sopra la torta ed infornate a fuoco medio ( 160°) per circa 40 minuti.
Cospargete con zucchero a velo



giovedì 15 dicembre 2011

Gnocchi di zucca con vongole

In questo periodo si trova la zucca e quindi ho pensato di fare degli gnocchi .
Ho tagliato circa 1 kg di zucca a fette medie e l'ho messa a cuocere in forno.a fuoco medio.Appena morbida l'ho frullata col minipimer e vi ho aggiunto 1 uovo e un po' di mix di farina per pasta senza glutine.
Non saprei dirvi la quantita' perche dipende da quanto l'impasto ne assorbe.
Dopo aver mescolato l'impasto in una ciotola ,l'ho preso con un cucchiaino e l'ho versato  nell'acqua bollente,poco alla volta.
Appena risalgono gli gnocchi sono pronti.
(per verificare la compattezza degli gnocchi ne cuocio alcuni in un pentolino,se sono troppo molli aggiungo altra farina all'impasto).
Intanto ho preso 1 spicchio d'aglio,l'ho tritato finemente e l'ho messo a soffriggere leggermente in un po' d'olio EVO,e vi ho messo circa 400 grammi di vongole .Appena aperte ho versato nella padella gli gnocchi e li ho fatti mantecare .


venerdì 2 dicembre 2011

Torta rustica senza glutine con broccoli e salsiccia


Amo molto le torte rustiche anche perche' possono essere un piatto unico con l'aggiunta di un contorno di verdura.
Questa e' un piatto invernale perche' prevede l'uso di broccoli o cavolfiori e salsiccia.


Per la torta:
Mix di farine per crostate q.b.
2 cucchiai circa d'olio EVO
un po' di sale
acqua q.b
1 uovo per glassare la superficie


per il ripieno:
1 broccolo o cavolfiore medio
olio EVO q.b.
1 paio di salsicce
delle olive nere 
1 spicchio d'aglio
vino bianco q:b:


Procedimento:
Ho preparato la sfoglia con farina ,olio un po' di sale ed acqua.
Ne ho stese 2 sfoglie.
Intanto ho lessato il broccolo in acqua bollente salata,lasciandolo al dente.
Ho rosolato lo spicchio d'aglio nell'olio e vi ho aggiunto il broccolo,dopo qualche minuto di rosolatura ho sfumato con un po' di vino bianco.
Vi ho aggiunto le salsicce sbriciolate e ho fatto insaporire  aggiungendo anche qualche oliva nera snocciolata.
 Ho unto una tortiera di ceramica col burro,ci ho messo la prima sfoglia e ho riempito col composto livellandolo bene.
Ho messo sopra la seconda sfoglia chiudendo bene i bordi,ho spennellato coll'uovo e ho bucherellato la pasta con la forchetta per far uscire il vapore.
Ho infornato nel forno ,precedentemente scaldato a 170 ° , per circa 35 minuti










Aggiungi didascalia



domenica 20 novembre 2011

Tagliolini senza glutine ai funghi Shiitake

Al mercato ho trovato dei funghi Shiitake e ,dato che giorni fa mi hanno regalato una crema per il viso che
contiene questo tipo di funghi ,mi sono incuriosita e ne ho comprati 200 grammi per provarne il gusto.
Ho fatto dei tagliolini (tipo chitarra ) con il mix di  farine per pasta e 4 uova.
Ho pulito delicatamente i funghi ,in una padella ho messo 1 spicchio di aglio tritato finemete con dell'olio EVO.
Appena l'aglio si e' imbiondito ho aggiunto i funghi tagliati a lamelle,un po' di sale ed ho fatto insaporire.Alla fine ho aggiunto uno spruzzo di vino bianco.
Poi mentre la pasta cuoceva,ho passato i funghi col minipimer e li ho ridotti in crema.
Li ho rimessi nella padella ed appena la pasta era cotta l'ho fatta mantecare con la crema di funghi,un po' d'acqua di cottura ed abbondante parmigiano.
Il gusto dei funghi era ottimo e credo che li riprendero',visto che hanno anche delle proprieta' benefiche.









Trenette con farina di canapa al gorgonzola e noci

Sono riuscita a trovare della farina di canapa e cosi' ho deciso di aggiungerne un po' al mix di farine per pasta all'uovo .
Mi erano rimasti circa 400 grammi di mix di farine per pasta ,cosi' ci ho aggiunto 50 grammi di quella di canapa e ci ho fatto della pasta con 4 uova.
Mentre cuocevano le trenette ho messo un 120 grammi di gorgonzola dolce in una padella con  un po' di latte per farla fondere.
Appena scolate le trenette ,le ho passate nella padella con abbondante parmigiano per farle mantecare.
Se necessario,si puo' aggiungere ancora del latte.
Alla fine ho spolverizzato con 50 grammi di gherigli di noci tritati.
Debbo dire che l'esperimento e' stato positivo e viste le numerose proprieta' della canapa lo ripetero'.







Farina di canapa sativa (cannabis sativa ) Utilizzo e proprieta':Tra tutti i derivati alimentari del seme di canapa la farina è quella che consente un utilizzo del seme più familiare, creativo e variabile la farina di canapa è un apporto di preziosi nutrienti , conferisce un gusto nocciolato e un colorito bruno dorato agli impasti ove è aggiunta, inoltre non contiene glutine. Gli impasti in genere risulteranno più digeribili e benefici per stomaco e intestino. In dettaglio, la farina di canapa fornisce tutti gli amminoacidi essenziali e gli acidi grassi che contiene sono al 90% acidi grassi polinsaturi, tra cui anche il pregiato acido Gamma Linolenico, minerali, fibre, vitamine. Protegge il ricambio naturale delle cellule e rafforza il sistema immunitario.





Per ulteriori info vai su :http://www.assocanapa.it/panels/panel_09.5.php

mercoledì 2 novembre 2011

Torta rustica senza glutine Cornovaglia style

Quando sono andata in Cornovaglia ho mangiato le Cornish pastry e le ho trovate molto buone sopratutto per il gusto un po' particolare delle rape.
Ne ho fatto una variante senza glutine a  mo' di torta rustica ( le Cornish pastry sono invece monoporzione ).
Ingredienti :

Per la torta:
Mix di farine per crostate q.b.
2 cucchiai circa d'olio EVO
un po' di sale
acqua q.b
1 uovo per glassare la superficie

per il ripieno:
200 grammi di carne magra
1 cipolla
olio
2 patate medie
2 rape bianche

Procedimento:
Ho preparato la sfoglia con farina ,olio un po' di sale ed acqua.
Ne ho stese 2 sfoglie.
Intanto ho soffritto la cipolla in po' d'olio,ho aggiunto la carne tagliata a striscioline sottili.
Dopo qualche minuto di rosolatura ho aggiunto 2 patate e 2 rape tagliate a tocchetti .
Ci ho messo anche le foglie piu' tenere delle rape e ho fatto cuocere a fuoco lento,aggiungendo
 un po' d'acqua ,un po' di sale ed un po' di dado vegetale.(io lo faccio  a casa)fino a completa cottura.
Ho unto una tortiera di ceramica col burro,ci ho messo la prima sfoglia e ho riempito col composto livellandolo bene.
Ho messo sopra la seconda sfoglia chiudendo bene i bordi,ho spennellato coll'uovo e ho bucherellato la pasta con la forchetta per far uscire il vapore.
Ho infornato nel forno ,precedentemente scaldato a 170 ° , per circa 35 minuti.



martedì 1 novembre 2011

Il ciambellone piu' soffice del mondo senza glutine

Avevo gia' provato questo ciambellone con la farina di grano.La ricetta originale e' di Adelaide Melles  e l'avevo trovata su un suo libro in una bancarella.
Ora ho deciso di provarla senza glutine.
Gli ingredienti sono:
250 grammi di zucchero
250 grammi di mix di farine per dolci lievitati
3 uova
130 grammi di olio (semi o oliva)
130 grammi di acqua
1 busta di lievito
un po' di rum (io ho messo del whisky)

Ho messo nel robot  le uova con lo zucchero e le ho fatte diventare spumose,poi ho aggiunto acqua ,olio ,farina e lievito.

Ho imburrato una tortiera a ciambella,vi ho messo il composto e l'ho messa nel forno, precedentemente scaldato a 180° , per circa 40 minuti.
Se volete potete aggiungere all'impasto uvetta,gocce di cioccolato,cacao ecc.Secondo me si puo' anche farcire con crema  proprio perche' e' molto soffice e differente dai soliti ciambelloni .


N.B.Il composto risultera' piuttosto liquido:non aggiungete farina! Il segreto della sua morbidezza e' proprio li'.Anche se usate il latte al posto dell'acqua il risultato non sara' lo stesso.



Trenette senza glutine al salmone

Ho fatto la pasta all'uovo con 3 uova ,il mix di farina per pasta e l'ho tagliata a forma di trenette o tagliatelle piu' strette.
Ho preparato il sugo mettendo a soffriggere 1 cipolla con un po' di burro.Quando si era imbiondita ho messo 100 grammi di salmone a pezzetti.
Appena si era scaldato ho aggiunto una spruzzata di whisky ed ho dato fuoco per far andare via l'alcool
poi col minipimer ho ridotto il salmone in crema ed ho aggiunto un vasetto piccolo di panna fresca.
Ho fatto cuocere aggiungendo anche un po' di passata di pomodoro ( circa 1 bicchiere ),un po' di sale e parmigiano.Quando il sugo si e' raddensato ho spento il fuoco.Ho lessato la pasta e l'ho ripassata in padella col sugo aggiungendo altro parmigiano per farla mantecare.



lunedì 31 ottobre 2011

Torta di mele alla cannella

Fino ad ora avevo solo fatto crostate cosi' ho deciso di fare una torta lievitata alle mele.
Ho messo nel mixer 200 grammi di burro con 300 grammi di zucchero e l'ho mandato a media velocita' fino a che non hanno fatto una crema.Poi ho aggiunto 4 tuorli e 2 cucchiai di cannella .Quando si erano ben amalgamate ho aggiunto 300 grammi di mix di farine multiuso ed una bustina di lievito .Quando si sono ben incorporate ho messo i 4 albumi precedentemente montati a neve ben ferma, girando il composto con delicatezza.
Ho unto una tortiera col burro e ci ho versato il composto.
Dentro ci ho messo delle fettine di mele (3 ,che avevo precedentemente tagliato a a fettine e lasciato a insaporire con un po' di zucchero e liquore ) disponendole a raggiera e facendole affondare nell'impasto.
Ho messo la torta nel forno scaldato a 170° per circa 40 minuti e poi l'ho cosparsa di zucchero a velo.


Ravioli senza glutine ripieni di melanzane e provola

Ho fatto l'impasto con il mix di farine per pasta e 4 uova .Ho tirato la sfoglia con la macchinetta e con l'apposito attrezzo ho tagliato dei dischi .Li ho riempiti con le melanzane che avevo precedentemente tagliato a tocchetti e fritto nella friggitrice.Ci ho aggiunto un po di provola grattugiata e ho cominciato a chiuderli inumidendo leggermente i bordi per farli chiudere bene.
Avevo timore che non si chiudessero bene perche' era la prima volta che facevo della pasta ripiena con le farine senza glutine ma,con un po' di pazienza,ci sono riuscita.
Per la cottura poi ' li ho messi nello scolapasta immerso nell'acqua bollente per far si che non si aprissero.
Il risultato e' stato ottimo.
Li ho conditi con un sughetto fatto con le rimanenti melanzane fritte ,pomodoro e basilico.e parmigiano
Ingredienti .4 uova ,farina q.b. 2 melanzane medie bianche, provola grattuggiata (circa 150 grammi ) pomodoro ,basilico e parmigiano grattugiato.




Gnocchi di zucca al gorgonzola.

Oggi e' Halloween,in frigo avevo un bel pezzo di zucca ed ho deciso cosi'  di preparare degli gnocchi.col gorgonzola per contrastare il sapore dolce della zucca.
Ho messo a rosolare un trito di odori con un po d'olio ed ho aggiunto la zucca ( circa 500 grammi )tagliata a dadini ed ho aggiunto un po' di sale..
Ho rigirato in continuazione senza aggiungere acqua e quando era ben cotta l'ho frullata col minipimer riducendola in crema.
Ho lasciato la zucca nella pentola e ho aggiunto 1 uovo e circa 150 grammi di mix di farine per pasta all'uovo.
Ho cercato di eliminare gli eventuali grumi  girando ben bene .L'impasto  era sodo ma nello stesso tempo morbido.
Con un cucchiaino ho fatto delle piccole palline con l'impasto e le ho buttate nell'acqua salata bollente.
Prima ne ho provate un paio per vedere se erano della giusta consistenza ( se vedete che sono troppo morbide ,aggiungete altra farina all'impasto) e poi le ho lessate tutte un po' alla volta.
Intanto in una padella ho messo del gorgonzola tagliato a cubetti (circa 100 grammi ) e 1/2 bicchiere di latte per farlo sciogliere.Mano a mano che li scolavo ci ho aggiunto gli gnocchi facendoli mantecare.Ho versato nei piatti aggiungendo una bella cucchiaiata di parmigiano.

giovedì 27 ottobre 2011

Cannoli siciliani senza glutine

I cannoli siciliani sono uno dei dolci che amo di piu' cosi' ho deciso di provare a farli senza glutine.

Per le cialde gli ingredienti sono:

110 grammi di mix di farine per pasta all'uovo
15 grammi di burro
15 grammi di burro
40 ml di vino bianco secco o Marsala
1/2 cucchiaino di cacao amaro
1/2 cucchiaino di aceto
1 pizzico di sale
olio di semi o d'oliva q.b. per friggere

Per il ripieno gli ingredienti sono:


400 grammi di ricotta di pecora
100 grammi di canditi misti
180 grammi di zucchero
100 grammi di gocce di cioccolato
2 cucchiai di acqua di fiori di arancio.

Preparazione :


Ho messo la farina a fontana, al centro ci ho messo lo zucchero,sale,cacao,aceto,vino ed ho lavorato fino ad ottenere un impasto consistente.
Ho fatto una palla e ,mentre riposava ho lavorato la ricotta con lo zucchero ,ho aggiunto i canditi,le gocce di cioccolato e l'acqua di fiori d'arancio.Ho messo il preparato in frigo.
Intanto ho steso l'impasto e ne ho ritagliato dei dischi della grandezza di circa 10 cm.
Ho unto con del burro dei cannelli metallici e vi ho avvolto dei dischi di pasta lasciandoli leggermente larghi (altrimenti dopo la cottura riesce difficile farli uscire)  e unendo bene i lembi usando un po' di acqua e chiara d'uovo.
Li ho fritti nella friggitrice ben calda fino a che non si sono ben dorati e li ho messi su della carta assorbente.
Appena freddi li ho sfilati dai cannelli  e li ho riempiti col composto di ricotta ,aiutandomi con un cucchiaino da caffe'.
Naturalmente li ho riempiti prima di servirli ,altrimenti la ricotta ammorbidisce troppo  la cialda .
Dopo riempiti i cannoli vanno spolverati con zucchero a velo e guarniti con arancia o ciliegia candita.
Io non le avevo e quindi li abbaimo mangiati cosi'.Il cannolo nella foto e' l'unico sopravvissuto,perche' i miei non mi hanno dato tempo di fotografarli!!





    sabato 22 ottobre 2011

    Tagliolini senza glutine con fagioli e coppiette

    I tagliolini sono un formato di pasta abruzzese. Sono come delle tagliatelle strette,della lunghezza di circa un dito.
    Sono molto usati per la pasta e fagioli.
    Li ho fatti senza glutine ed,invece di metterci della pancetta,nel sugo ci ho messo delle coppiette di maiale ,che sono piu' magre.

    Ingredienti:
    fagioli  borlotti freschi o congelati 300 grammi
    odori misti
    pomodoro
    2-3 coppiette
    mix di farina per pasta all'uovo q.b.
    1 uovo
    acqua q.b.
    olio EVO
    sale


    Procedimento:
    Ho messo a lessare i fagioli con le coppiette tagliate a tocchetti e degli odori (cipolla carota e sedano).
    Intanto ho fatto la pasta all'uovo con la farina,1 uovo e dell'acqua.L'ho stesa a mano e l'ho tagliata a tagliolini.
    Intanto ho fatto un soffritto con cipolla carota e sedano ,ci ho aggiunto le coppiette precedentemente lessate coi fagioli ed un po' di pomodoro .
    Ho fatto insaporire per circa 10 minuti e poi ho aggiunto il sughetto ai fagioli e li ho fatti cuocere insieme per circa 20 minuti.
    Ho lessato i tagliolini in acqua bollente salata :appena sono tornati su' li ho scolati e li ho aggiunti ai fagioli
    e li ho insaporiti insieme per altri 5 minuti.Se volete potete aggiungere un po' di peperoncino anche se le coppiette sono gia' piccanti di loro.

    giovedì 20 ottobre 2011

    Crostata senza glutine alla Ricotta

    0Questo dolce piace molto ai miei e prima della dieta lo facevo spesso ,quindi ora ho provato a farlo senza glutine.


    Per l'impasto:
    mix di farine per dolci q.b
    2 uova
    150 grammi di zucchero
    100 grammi di burro

    Per il ripieno:
    300 grammi di ricotta (mucca o pecora)
    150 grammi di zucchero
    1 uovo
    canditi misti
    gocce di cioccolato
    aromi a scelta (arancio ,rum,fiori d'arancio)

    Ho messo la farina a fontana ,ho aggiunto zucchero,burro ben morbido e le 2 uova .
    Ho impastato fino a formare un panetto che ho lasciato a riposare.
    Nel mentre ho frullato la ricotta con lo zucchero,ho aggiunto un uovo e poi
    l'aroma (io ho messo dei fiori d'arancio ),dei canditi  e delle gocce di cioccolato.
    Se i canditi non vi piacciono potete ometterli.
    Ho steso la sfoglia e l'ho messa in una  teglia,precedentemente imburrata,
    ho riempito col composto di ricotta,ho guarnito con delle striscioline di pasta
    ed ho infornato a 170°gradi per circa 35 minuti.
    Appena sfornata ho guarnito con zucchero a velo.



    martedì 18 ottobre 2011

    Nuovi mix di farine

    Ho modificato un po' i mix originali di farine che avevo trovato in rete per adattarli alle nostre esigenze ( sopratutto di sensibilita' al mais ) e debbo dire che  i risultati ,ma sopratutto il gusto ,sono eccellenti.Quindi tutte le ricette che postero' da ora in avanti (tranne eccezioni che segnalero' ) sono eseguite con questi nuovi mix .


    Mix per pasta all'uovo  :

    100 grammi di farina di tapioca
    100 grammi di farina di riso
    150 grammi di farina di riso glutinoso
    250 grammi di fecola di patate
    60 -70 grammi di farina di lupino
    20 grammi di xanthan gum
    Ultimamente oltre alle uova necessarie aggiungo sempre un paio di albumi e per dare colore 1-2
    cucchiaini di curcuma.
    Questo mix va bene per la pasta all'uovo e per tutte le sfoglie.

    Mix per crepes:



    100 grammi di farina di tapioca
    100 grammi di farina di riso
    150 grammi di farina di riso glutinoso
    250 grammi di fecola di patate
    60-70 grammi di farina di lupino
    Con questo mix io ci faccio le crepes salate.
    Debbo dire che con queste farine mi riescono meglio di quando le facevo con la farina di grano.

    Mix per dolci :
    150 grammi di farina di tapioca
    125 grammi di fecola di patate
    125 grammi di farina di riso glutinoso
    100 grammi di farina di riso
    50-60 grammi di farina di lupino
    10 grammi di xanthan gum
    questo mix va bene per crostate,torte salate,biscotti.

    Mix multiuso
    290 grammi di farina di riso
    80 grammi di fecola di patate
    50 grammi di farina di tapioca
    40 grammi di farina di lupino
    questo mix va bene per impasti lievitati, dolci, per infarinare e quando c'e bisogno di
    poca farina in una ricetta.


    Mix per pane :300 grammi di farina di riso
    120 grammi di farina di tapioca
    50 grammi di fecola di patate
    50-60 grammi di farina di lupino
    8-10 grammi di xanthan gum

    sabato 15 ottobre 2011

    Riso basmati ai gamberoni con chutney di pomodori verdi

    10/2011Adoriamo il riso basmati e poi ,da quando ho scoperto che ha un IG piu' basso del solito riso,lo adopero molto spesso.
    Mi piacciono anche i piatti "cosidetti etnici" e quindi eccovi questo

    Ingredienti :
    Riso basmati (1 mestolo a persona)
    1 stecca di cannella
    1 cucchiaino pepe nero
    4 chiodi di garofano
    gamberoni (almeno 4 a persona)
    1 scalogno
    2 bastoncini di lemongrass( lo trovate alla Metro o nei negozi asiatici)
    1 lime
    2 pomodori verdi
    zuccheromenta
    sale
    olio EVO
    Preparazione:
    • Ho affettato a fettine sottili  i pomodori, li ho conditi con sale, zucchero, gocce di succo di lime, menta.Poi li ho messi un pentolino e li ho fatti cuocere fino a che non si sono sfatti.Intanto,ho cotto il riso basmati in una casseruola con acqua salata, cannella, pepe, chiodi di garofano. Quando l'acqua bolle, ho coperto e e abbassato la fiamma fino a cottura . Intanto ho tritato il lemongrass e lo scalogno. Ho scaldato 3 cucchiai di olio, ho unito il trito e ho l'ho soffritto per 2 minuti ed ho unito i gamberi ben puliti Ho cotto a fuoco vivace, salato e spruzzato con il lime. Dopo 2 min.,li ho amalgamati al riso per far insaporire il tutto e li ho serviti con del chutney di pomodori su ogni piatto.





    mercoledì 14 settembre 2011

    Perle di tapioca con crema e fragole

    Giorni fa ho comprato delle perle di tapioca ed ho deciso di prepararle per un dessert.Volevo evitare il cioccolato cosi ho pensato di aggiungere crema e fragole.
    Ho messo a bagno in acqua per 1 ora 50 grammi di perle.
    Intanto ho montato 2 tuorli d'uovo con 2-3 cucchiai di zucchero.Ho aggiunto circa 500 ml di latte e quando le perle erano pronte le ho aggiunte al composto ed ho cominciato a cuocere su fuoco basso fino a che le perle sono diventate trasparenti.Nel frattempo ho messo qualche manciata di fragole ,tagliate a pezzetti, in una pentola con un po' di zucchero  e le ho messe a cuocere.Quando il composto e' diventato quasi denso, ho spento.
    Ho preso delle coppette ,ci ho messo qualche cucchiaiata di composto di fragole,poi le perle con la crema e sopra ho guarnito con fragole fresche e granella  di pistacchi.


    Fiori di zucchina dolci

    Questa volta i fiori di zucchina li ho usati come dessert!
    Ho preso  dei fiori di zucchina belli sani e grandi  e li ho puliti con un panno,poi aprendoli delicatamente li ho riempiti con crema pasticcera,qualche goccia di cioccolato fondente e 1 fragola piccolina.
    Li ho messi su di un piatto e li ho spolverati con zucchero a velo e poi ci ho messo sopra della crema di aceto balsamico.
    E' un dessert insolito e molto veloce da fare.
    Per la crema pasticcera ho usato 2 tuorli d'uovo,3 cucchiai di zucchero. Li ho montati bene e poi ho aggiunto 2 cucchiai di farina di tapioca.nel composto ho versato  500 ml di latte leggermente intiepidito ed ho lasciato raddensare sul fuoco medio.

    Frittelle di quinoa con Okra

    A casa mia piacciono molte le frittelle di quinoa e quindi cerco sempre di inventarmi nuovi modi per cucinarle.
    Ho lessato circa 150 grammi di quinoa,dopo averla ben sciacquata sotto l'acqua corrente.nella stessa pentola ho messo anche  l'okra taglaita a pezzetti.
    Quando la quinoa era pronta ho scolato il tutto ed ho lasciato freddare.
    Ho aggiunto sale,un po' di cumino in polvere,1 uovo intero,parmigiano e 2 cucchiai abbondanti di fecola di patate.
    Ho scaldato la padella antiaderente aggiungendo solo un filo d'olio e, con le mani , ho formato delle frittelle con l'impasto e le ho messe nella padella ben calde lasciandole dorare.


    Il gombo o Okra  (Abelmoschus esculentus L.) è una specie appartenente alle Malvacee ed affine alla specie Abelmoschus moschatus e agli ibischi. È una pianta originaria dell'Africa tropicale e coltivata nei paesi caldi, è conosciuta anche come ocra od okra (in altre lingue gombeaugombaultokro) e anche bāmiyā in Egitto[1] ed inEtiopia.
    Fornisce frutti che sono consumati in Africa ma anche in India, mentre la sua radice ricca di mucillaggini è usata come emolliente in sostituzione dell'altea. I fusti del gombo e di molte malvacee sono macerati e lavorati per fornire una fibra tessile nota come fibra di gombo.

    Bruschette di patate con salmone e formaggio

    Queste bruschette sono un 'alternativa a quelle tradizionali fatte col pane.Ho preso 3 patate di media grandezza e le ho pulite bene sotto l'acqua senza levare la buccia.Le ho tagliate a fette non molto spesse che ho messo a bollire in acqua salata per circa 4 minuti.Dopo averle scolate, le ho messe in una teglia nel forno caldo (170°)
    con un filo d'olio per 10-15 minuti e ,poco prima di toglierle, vi ho messo sopra dell'emmental e poi delle fette di salmone affumicato.Ho lasciato nel forno fino a che il formaggio si e' sciolto.
    Volendo si possono fare delle varianti anche con mozzarella e prosciutto  (crudo o cotto).

    mercoledì 13 luglio 2011

    Nuovi mix per piadine

    Come ho gia' detto ho eliminato il lievito di birra (sono allergica anche al nichel!!).
    Quindi ogni giorno....faccio delle piadine che cuocio sulla padella antiaderente.Ho cercato cosi' di variare il mix per alleggerire sopratutto il carico glicemico.
    Quindi  metto 300 grammi di farina di riso,120 di farina  a scelta tra amaranto o quinoa ,50 grammi di fecola di patate,un po' d'olio,sale 30 grammi di farina di lupino e 8-10 grammi di xantano.
    Dal mix originario ho eliminato la tapioca e la maizena (questa sempre per motivi di intolleranza) e il latte .
    Impasto il tutto aggiungendo dell'acqua e aiutandomi con della farina di riso.
    Stendo in sfoglia abbastanza sottile e appena la padella e' calda la cuocio da entrambi i lati.Si possono aggiungere dei semi di sesamo,di papavero o un po' di rosmarino per dare sapore e spennellarle leggermente con dell'olio.Una volta ho messo nell'impasto anche del curry.
    Se l'impasto vi avanza potete avvolgerlo in un panno umido e tenerlo in frigo oppure dimezzare la dose.

    martedì 12 luglio 2011

    Pomodori ripieni di quinoa

    Stavo preparando delle frittelle di quinoa ( a casa mia piacciono molto ) ed ho deciso di provare a fare dei pomodori ripieni.
    Ho lessato la quinoa, dopo averla sciacquata,con dei dadini di peperone rosso.
    Dopo averla scolata bene vi  ho aggiunto qualche cappero ed olive nere tritate,prezzemolo e basilico tritato e un po' della polpa dei pomodori che avevo precedentemente svuotato.
    Ci ho aggiunto anche qualche cucchiaiata di parmigiano e con il preparato ho  riempito i pomodori, mettendo una bella foglia di basilico prima di chiuderli col loro coperchietto.Li ho messi in una pirofila ,ci ho aggiunto qualche patata tagliata a dadini e ho infornato a 180° fino a che non si sono ben coloriti .

    Nuovo mix per pasta all'uovo

    Ho deciso di provare un nuovo mix perche' col precedente in cui c'era la maizena mio marito aveva dei problemi a livello cutaneo.
    Allora ho messo 150 grammi di riso glutinoso,250grammi di fecola di patate,100 grammi di farina di riso,100 grammi di tapioca e 60 grammi di farina di lupino.Lo xantano l'ho raddoppiato : 20 grammi.
    La pasta si e'stesa bene, non c'era retrogusto e tutti l'hanno gradita.

    sabato 2 luglio 2011

    Pasta all'uovo con aggiunta di farina di lupini

    Tempo fa ho comprato della pasta senza glutine al supermercato ed ho visto che negli ingredienti c'era anche della farina di lupino.
    Cosi' ho voluto provare anche io ad usare questa farina sempre per alleggerire il mix.
    Mi erano avanzati 300 grammi di mix per pasta cosi' ci ho aggiunto circa 30 grammi di farina di lupino ,un altro cucchiaino di xantano ed ho impastato 3 uova .
    La pasta all'inizio era un po' dura e si sbriciolava  quindi ci ho aggiunto un goccio d'acqua e piano piano l'ho stesa.Sono riuscita a tagliarla (uso la macchina Imperia ) anche nel formato a chitarra che non avevo mai fatto visto l'estrema delicatezza dell'altro impasto.
    Ora o e' merito dei lupini o del maggior xantano ,fatto sta' che sono riuscita a rendere felice mio marito che adora il taglio a chitarra .
    Qualche cenno sul lupino:
    La Farina di Lupino, oltre a possedere caratteristiche strategiche per la preparazione di alimenti, grazie a recenti studi scientifici si dimostrata un valido alleato per una corretta o specifica alimentazione.
    • E' altamente proteica, migliora il profilo nutrizionale degli alimenti, ne migliora la consistenza e ottimizza i costi di produzione.
    • E’ un alimento con alto tenore di fibre, che hanno effetti benefici nel transito intestinale e nella prevenzione di certe malattie del colon.
    • Ha una presenza importante in quantità di ANTIOSSIDANTI Naturali come i tocoferoli.
    • Ha un buon tenore di acidi grassi molto ben equilibrati.
    • Contiene gli aminoacidi indispensabili (fosfadilcoline e lisina).
    • È un’alternativa alle uova.
    • E’ un olio di eccellente qualità.
    • Dà una farina senza GLUTINE, e può essere associata ad altre farine.
    • Il consumo di cibi derivati dai semi della pianta ha dimostrato di ripulire le arterie riducendo di oltre il 10% i livelli di colesterolo. Funziona anche come antiipertensivo.
    • Alleato contro colesterolo e pressione.

    Nuova miscela di farina senza glutine

    Vi avevo detto dall'inizio che volevo creare qualche nuova miscela di farine senza glutine per alleggerire sopratutto il carico glicemico.
    Cosi' ho ordinato delle farine e ho cominciato  a fare delle prove.
    In questo periodo non mangiamo pane perche' chi hanno levato anche il lievito ,quindi di solito faccio delle piadine senza lievito ed uso il mix per panificazione.
    (300 grammi di farina di riso,50 grammi di maizena,120 di tapioca 8-10 grammi di xantano.)L'altro giorno ho levato la tapioca e ci ho aggiunto lo stesso quantitativo di farina di quinoa con un risultato eccellente.
    Il giorno dopo ,invece ,ho sostituito la quinoa con la farina di amaranto con lo stesso risultato.
    L'impasto si stende bene e quando lo cuocio sulla padella antiaderente mi si gonfia pure.
    Volendo per alleggerire ancora si potrebbe sostituire la farina di riso bianca con quella integrale oppure usare della farina di riso basmati (ha una maggiore quantita' di amilosio e quindi un IG basso).
    Visto che la farina di riso basmati e' difficile da trovare io me la faccio da sola col frullatore del caffe'.

    Fiori di zucca ripieni con pastella senza glutine



    Ho visto dei bei fiori di zucca al mercato e mi e' venuta la voglia visto che era parecchio che non li mangiavo piu' col fatto della dieta.
    Li ho riempiti con mozzarella , olive nere e filetti di alici .
    La pastella l'ho preparata con farina di riso (circa 200 grammi),acqua frizzante q.b.,1 cucchiaio di aceto di mele,1 uovo (il tuorlo),sale fino e 1 pizzico di bicarbonato.Dopo averlo sbattuta bene ci ho messo 1 chiara d'uovo montata a neve e l'ho lasciata riposare.
    Dopo  un'ora circa ci ho immerso i fiori  riempiti e dopo aver scaldato la friggitrice li ho fritti fino a che non si sono dorati.





    Stracciatella senza glutine

    Giorni fa avevo del brodo di carne avanzato e cosi' ho provato a fare della stracciatella.
    Ho sbattuto 3 uova con abbondante parmigiano grattuggiato,ci ho aggiunto 2- 3 cucchiai di mais tostato che uso per le panature ,prezzemolo e un po' di noce moscata e un po' di sale.
    Appena il brodo bolliva ho versato il preparato nel brodo girando con una frusta fino a che non si e' stracciato.

    Frittelle di quinoa e salmone

    Ai miei piacciono molto le frittelle di quinoa  e quindi sto provando a variare le ricette.
    Ho lessato circa 200 grammi di quinoa,l'ho lasciata raffreddare e ci ho aggiunto dei pezzettini di salmone affumicato (circa 50 Grammi) ,1 uovo ,un po' di maizena per dare consistenza,prezzemolo e un po' di cumino.Le ho schiacciate e le ho rosolate sui 2 lati su una padella antiaderente con poco olio EVO.
    Quando erano pronte ci ho messo sopra una fettina sottile di Emmental ed ho spento il fuoco lasciando che il formaggio fondesse.

    venerdì 27 maggio 2011

    Crostata di ricotta e carciofi

    Giorni fa avevo preparato il mix di farine per crostate e me ne era avanzato un bel po' cosi  ho provato a preparare una crostata salata.
    Ho impastato il mix di farine con 100 grammi di burro ,2 uova un pizzico di sale.Naturalmente ho omesso lo zucchero.
    Intanto ho cotto 8 carciofi tagliati a spicchi con aglio,prezzemolo,olio e un po' d'acqua.Appena cotti li ho schiacciati grossolanamente con la forchetta e quando si sono intiepiditi li ho aggiunti a circa 250 grammi di ricotta ridotta in crema, aggiungendo anche 1 uovo mescolando bene .Poi ho steso la pasta su una teglia ,l'ho farcita con il composto e l'ho messa in forno a 170 ° per circa 20 minuti.

    Frittelle di quinoa e peperoni

    Per queste frittelle ho usato 200 grammi di quinoa,1 peperone tagliato a cubetti,qualche cappero ,sale ,prezzemolo, 1 uovo , qualche cucchiaiata di maizena e unpo' di sale fino.
    Ho sciacquato la quinoa e l'ho lessata per circa 20 minuti aggiungendo a meta' cottura i cubetti di peperone.L'ho scolata,fatta intiepidire e ci ho aggiunto gli altri ingredienti .Poi ho scaldato bene la padella antiaderente leggermente unta d'olio e con le mani ho fatto delle piccole frittelle.Sono molto morbide ma  ,appena messe nella padella ,si rapprendono.Basta girarle dall'altro lato appena dorate e sono pronte.

    Qualche cenno sulla quinoa : la quinoa si presenta sottoforma di piccoli semi,simili a lenticchie , che derivano da una pianta nativa delle Ande coltivata gia' 5000 ani fa'.
    E' indicata a chi segue una dieta vegetariana,in quanto ricca di proteine con aminoacidi essenziali.Contiene inoltre Vitamina B1 e B2 (sistema nervoso),PP (metabolismo dgli zuccheri ) e C oltre a fibre e sali minerali (ferro,calcio e fosforo) Inoltre e' un cibo a basso IG

    Piadine di grano saraceno e riso

    Per queste piadine ho utilizzato il mix di farine per pane , sostituendo la farina di tapioca con la stessa quantita' di farina di grano saraceno e  mantenendo gli altri ingredienti.
    Le ho stese e le ho cotte sulla padella antiaderente ben calda,spennellandole con dell'olio di oliva.
    Riassumendo :300 grammi di farina di riso ,120 grammi di farina di grano saraceno ,50 grammi di maizena e 8-10 grammi di xanthano.Un po' di latte ,olio e acqua per impastare e anche un pizzico di sale.

    mercoledì 11 maggio 2011

    Piadine senza glutine e senza lievito

    Ancora non ho provato a fare del pane senza glutine perche' in questo periodo abbiamo eliminato anche il lievito.
    Allora ho provato a fare delle piadine con il mix per pane e senza lievito.
    Per abbassare un po' l'IG ho variato un po' il mix.Ho messo 75 grammi di farina di riso basmati (ho tritato del riso con il frullatore piccolo del caffe') 75 grammi di farina di riso integrale  ,60 grammi di tapioca,25 grammi di maizena e 5 grammi di xanthano.Ho impastato tutto con un po' di latte ,acqua , un filo d'olio e un pizzico di sale.
    Ho fatto delle piccole palline e le ho stese :poi ho scaldato il forno al massimo (220 °)in modalita' ventilata  e le ho posate sulla piastra di refrattaria .Le ho lasciate pochi minuti .Se volete potete anche farle in padella di ghisa ben calda.
    Ci potete anche aggiungere anche dei semi di sesamo :molte volte le ungo anche un po' prima di infornarle.Al forno si gonfiano  e possono poi  essere farcite con il prosciutto

    Involtini di riso con gamberoni e asparagi

    Ho trovato alla Metro le sfoglie di riso per gli involtini primavera.Le ho prese per provare qualche nuova ricetta.
    Le ho preparate come da istruzioni sulla confezione:bisogna inumidirle con un panno per ammorbidirle.Intanto ho messo uno spicchio d'aglio con dell'olio in una padella,ci ho aggiunto un po' di zenzero in polvere e appena ha cominciato a scaldarsi ci ho messo i gamberoni che avevo privato delle teste e del guscio .Poi ho aggiunto gli asparagi per farli solo un po' insaporire.
    Appena pronti ho messo 2 sfoglie di riso  una sopra l'altra e le ho riempite con un gamberone e 1 asparago tagliato in 2 pezzi .Poi le ho avvolte ,ho ripiegato i lati e gli ho dato una leggera bagnata con lo straccio umido per far aderire i lati.
    L'ho messe in una teglia da forno,le ho cosparse con il sughetto di cottura dei gamberoni e degli asparagi e le ho infornate a 170° per circa 20 minuti.
    Possono essere ottime anche come antipasto

    Cuscus alle verdure senza glutine

    A mio figlio piace molto il cuscus ma ora, eliminando il glutine , mi sono trovata in difficolta' ad accontentarlo.
    Poi in un negozio di articoli naturali e biologici ho comprato un mix di riso,quinoa e grano saraceno.
    Ne ho cotto la meta' della scatola seguendo le istruzioni.Ci vuole poco perche' sono gia' parzialmente precotti.Intanto ho lessato le verdure: zucchine,pisellini,asparagi,fagiolini e le ho aggiunte al preparato scolato .Ho aggiunto anche del preparato per riso freddo e per completare dell'olio,del succo di limone ,delle foglioline di menta e qualche pachino.
    Il gusto e' ottimo ed i miei hanno gradito molto.

    lunedì 18 aprile 2011

    Mix di farine senza glutine di Daniela


    Questi mix di farine senza glutine li ho trovati in rete per evitare di comprare quelli  gia' pronti nel supermercato o nei negozi specializzati.
    Li preparo al momento ,uso quello che mi serve ed il resto lo conservo in barattoli di vetro.
    Io al posto del latte in polvere aggiungo la stessa quantita' di latte fresco per una questione di comodita'.
    Se siete intolleranti al lattosio potete usare come alternativa del latte di soia o di riso.




    GF Mix standard
    di Bette Hagman: 2 parti di farina di riso bianca (in peso per es. 290 g), 2/3 di parte di fecola (80 g), 1/3 di farina di tapioca (50 g). E' un mix versatile, per impasti lievitati, dolci, per infarinare, quando c'è bisogno di poca farina in una ricetta, ecc.


    Dream Pastry Mix 
    di Bette Hagman: 120 g di farina di tapioca, 110 g di maizena, 65 g di fecola, 220 g di farina di riso glutinoso, 7 g di xantano, 1 cucchiaino di sale, 1 cucchiaino di zucchero. E' un mix strepitoso per gli impasti poco lievitati, tipo pasta per torte salate, crostate, biscotti e simili.


    Mix per pane
    (adattato da una ricetta americana trovata in rete): 300 g di farina di riso, 120 g di farina di tapioca, 50 g di maizena, 80 g di latte in polvere, 8-10 g di xantano, 3 cucchiaini di sale. Attenzione, non preperarne molta perché non si conserva a lungo nel barattolo, dato che c'è il latte in polvere.


    Mix per pasta all'uovo
    di Daniela: 250 g di maizena, 100 g di farina di tapioca, 150 g di fecola, 100 g di farina di riso glutinoso, 10 g di xantano. Io lo uso come la farina di grano per la pasta all'uovo e in ricette che richiedano una sfoglia (per es. le chiacchiere di Carnevale)


    e per concludere un mix strepitoso


    Mix per pizza di Daniela: 180 g di farina di riso, 120 g di fecola, 100 g di farina di riso glutinoso, 60 g di maizena, 40 g di tapioca. Miscelare il tutto, poi prenderne 500 g, aggiungerci 50 g di latte in polvere e procedo con la ricetta solita (1 cubetto e mezzo di lievito, olio, acqua...).

    domenica 17 aprile 2011

    Crostata senza glutine con crema al Limone

    Crostata senza glutine con crema al Limone
    Da quando avevo cominciato ad eliminare il glutine mi sentivo in privazione di dolci cosi' ,anche per provare ,mi sono concessa una crostata.
    Il mix di farine e' 120 gr di farina di tapioca,110 gr di maizena,65 gr di fecola ,220 gr di riso glutinoso,7 gr di xanthano,1 cucchiaino di sale ed 1 di di zucchero.
    Ho messo un po' di mix di farina a fontana, 2 uova,100 gr di burro e 125 di zucchero ed ho impastato bene.Poi mentre l'impasto riposava ho fatto la crema.Non e' la classica crema pasticcera e va bene a anche per chi non tollera il latte.
    Sbattete in un pentolino un uovo intero con 200 gr di zucchero poi aggiungete il succo di 2 limoni e la buccia grattuggiata di 1 limone ,poi 50 gr di fecola di patate ed 1 bicchiere di acqua.
    Mettete sul fuoco basso fino sa che non raddensa.
    Stendete la crostata su di una teglia,riempitela con la crema ed infornate a 180 gradi per circa 35-40 minuti.Io sopra ho messo anche delle fragole per guarnizione.
    La crema l'ho provata anche con le arance e con le fragole (ne ho schiacciate un po col frullatore e le ho aggiunte all'uovo e zucchero).
    Secondo me questa crema si puo' fare con tutti i tipi di frutta estiva.
    Impasto crostata
    Crema al limone

    Alternativa al pangrattato

    Di solito compro il pangrattato al mais di una nota casa Italiana ma sere fa' mi era finito e sono rimasta con una cotoletta di petto di pollo senza panatura.
    Allora ho preso un mix di farina di di mais (fioretto e bramata) che d'inverno avevo usato per la polenta le ho tostate al forno fino a che divenissero del colore del pangrattato e l'ho usate.Beh!nettamente meglio del mix comprato e sopratutto molto piu'  economico.Ne potete fare un 500 grammi alla volta,metterlo nei barattoli e usarlo all'occorrenza.

    Crepes senza glutine



    Mia suocera  (Betty  che e' abruzzese ,della provincia di Teramo ) prepara delle crepes leggerissime con cui poi fa' un timballo favoloso (una sorta di lasagna).Ho modificato il suo impasto base con un mix di farine senza glutine per pasta all'uovo ( 250 g di maizena, 100 g di farina di tapioca, 150 g di fecola, 100 g di farina di riso glutinoso ).Non ho aggiunto lo xanthano perche' non da' un risultato ottimale anzi la'impasto diventa una massa collosa e le crepes non vengono bene .
    Per ogni uovo ci vanno 1 cucchiaio di mix di farine  piu' 1/2 bicchiere di acqua.Di solito per 3 persone faccio 4 o 5 uova e se mi avanzano le crepes le congelo o le farcisco con la marmellata.Si scalda una padella antiaderente fino a che diventi ben calda,si unge con un po' di scottex imbevuto d'olio e con un mestolino si versa un po' d'impasto facendo in modo che copra tutta la superficie della padella cercando di far venire una crepes abbastanza sottile .Si aspetta che sui bordi l'impasto si sollevi un po' e poi piano piano si gira con una paletta .Bisogna calcolare bene il tempo altrimenti non si gira bene e si rovina la crepes.Il segreto e' "la pazienza"
    Potete poi usarle per fare dei timballi riempiti a vostro piacimento con carne,mozzarella ed anche verdure.Al  ragu' o in bianco.Potete metterci della besciamella senza glutine oppure tra uno strato e l'altro bagnarle con un po' di uovo sbattuto.
    Ultimamente ne' ho fatto uno riempito con carne macinata,mozzarella e crema di carciofi ,con broccolo verde e ricotta di pecora o con melanzane fritte e cacioricotta.

    Il perche' di questo blog

    Mi e' sempre piaciuto cucinare,sin da bambina,e un paio  di anni fa' davo anche delle ricette su di una radio privata su internet ma non avrei mai pensato di aprire un Blog.
    Poi ,qualche mese fa, il dottore ha levato a mio marito tutte le farine col glutine:lui non e' veramente celiaco ma piuttosto ha una cosidetta " gluten sensitivity" che a quanto pare si sta diffondendo molto tra le persone.http://www.newsfood.com/q/5791eb7c/celiachia-no-gluten-sensitivity/
    Poi mia cucina ,che e' celiaca, mi ha detto che il suo gastroenterologo le ha detto che il glutine fa male  a tutti anche se non si hanno manifestazioni evidenti di intolleranza.Il fatto e' che il glutine forma una specie di colla nell'intestino ed altera varie funzioni sopratutto perche' ,dal 1974,il grano e' stato sottoposto a delle modifiche  genetiche.http://www.mednat.org/alimentazione/mutazioni_gen_grano.htm
    Altrimenti non si spiegherebbe perche' la celiachia e le intolleranze stanno aumentando a ritmo vertiginoso tra la popolazione
    Cosi' ,alla fine ho deciso di  mettermi anche io a seguire la sua dieta .All'inizio ho comprato prodotti e mix gia' pronti poi ho letto un'articolo proprio sul sito della celiachia in cui si diceva che nei prodotti gia' pronti vi sono degli additivi che a lungo andare creano problemi di salutehttp://www.celiachia.it/menu/faq.aspx?idcat=6&idfaq=58 
    Allora non mi e' sembrato il caso di risolvere un problema di salute creandone un altro ed ho deciso di preparare tutto da me.
    Ho navigato su internet ed ho trovato i mix di farine di Daniela http://csg.freeshell.org/Daniela_mix.htm  
    ma all'inizio mi sono sentita un po' demoralizzata perche mi si sbriciolava tutto tra le mani. Poi  sono riuscita a trovare il magico "Xanthano" e tutto e' cominciato ad andare liscio .
    Comunque ,oltre a dare delle ricette ,vorrei provare a fare dei mix di farine con un basso indice glicemico perche 'il fatto che nei mix ci siano tutte farine molto raffinate a lungo andare puo' creare problemi sopratutto a chi ha gia problemi di diabete.
    http://www.dietagift.com/notizie/ultime/ma-il-celiaco-deve-per-forza-mangiare-spazzatura.html
    Non so se ci riusciro' sopratutto perche' il mix dovra' avere un gusto piacevole ma ormai mi sono prefissa questo obiettivo.Quindi state a vedere.....