Follow by Email

mercoledì 14 settembre 2011

Perle di tapioca con crema e fragole

Giorni fa ho comprato delle perle di tapioca ed ho deciso di prepararle per un dessert.Volevo evitare il cioccolato cosi ho pensato di aggiungere crema e fragole.
Ho messo a bagno in acqua per 1 ora 50 grammi di perle.
Intanto ho montato 2 tuorli d'uovo con 2-3 cucchiai di zucchero.Ho aggiunto circa 500 ml di latte e quando le perle erano pronte le ho aggiunte al composto ed ho cominciato a cuocere su fuoco basso fino a che le perle sono diventate trasparenti.Nel frattempo ho messo qualche manciata di fragole ,tagliate a pezzetti, in una pentola con un po' di zucchero  e le ho messe a cuocere.Quando il composto e' diventato quasi denso, ho spento.
Ho preso delle coppette ,ci ho messo qualche cucchiaiata di composto di fragole,poi le perle con la crema e sopra ho guarnito con fragole fresche e granella  di pistacchi.


Fiori di zucchina dolci

Questa volta i fiori di zucchina li ho usati come dessert!
Ho preso  dei fiori di zucchina belli sani e grandi  e li ho puliti con un panno,poi aprendoli delicatamente li ho riempiti con crema pasticcera,qualche goccia di cioccolato fondente e 1 fragola piccolina.
Li ho messi su di un piatto e li ho spolverati con zucchero a velo e poi ci ho messo sopra della crema di aceto balsamico.
E' un dessert insolito e molto veloce da fare.
Per la crema pasticcera ho usato 2 tuorli d'uovo,3 cucchiai di zucchero. Li ho montati bene e poi ho aggiunto 2 cucchiai di farina di tapioca.nel composto ho versato  500 ml di latte leggermente intiepidito ed ho lasciato raddensare sul fuoco medio.

Frittelle di quinoa con Okra

A casa mia piacciono molte le frittelle di quinoa e quindi cerco sempre di inventarmi nuovi modi per cucinarle.
Ho lessato circa 150 grammi di quinoa,dopo averla ben sciacquata sotto l'acqua corrente.nella stessa pentola ho messo anche  l'okra taglaita a pezzetti.
Quando la quinoa era pronta ho scolato il tutto ed ho lasciato freddare.
Ho aggiunto sale,un po' di cumino in polvere,1 uovo intero,parmigiano e 2 cucchiai abbondanti di fecola di patate.
Ho scaldato la padella antiaderente aggiungendo solo un filo d'olio e, con le mani , ho formato delle frittelle con l'impasto e le ho messe nella padella ben calde lasciandole dorare.


Il gombo o Okra  (Abelmoschus esculentus L.) è una specie appartenente alle Malvacee ed affine alla specie Abelmoschus moschatus e agli ibischi. È una pianta originaria dell'Africa tropicale e coltivata nei paesi caldi, è conosciuta anche come ocra od okra (in altre lingue gombeaugombaultokro) e anche bāmiyā in Egitto[1] ed inEtiopia.
Fornisce frutti che sono consumati in Africa ma anche in India, mentre la sua radice ricca di mucillaggini è usata come emolliente in sostituzione dell'altea. I fusti del gombo e di molte malvacee sono macerati e lavorati per fornire una fibra tessile nota come fibra di gombo.

Bruschette di patate con salmone e formaggio

Queste bruschette sono un 'alternativa a quelle tradizionali fatte col pane.Ho preso 3 patate di media grandezza e le ho pulite bene sotto l'acqua senza levare la buccia.Le ho tagliate a fette non molto spesse che ho messo a bollire in acqua salata per circa 4 minuti.Dopo averle scolate, le ho messe in una teglia nel forno caldo (170°)
con un filo d'olio per 10-15 minuti e ,poco prima di toglierle, vi ho messo sopra dell'emmental e poi delle fette di salmone affumicato.Ho lasciato nel forno fino a che il formaggio si e' sciolto.
Volendo si possono fare delle varianti anche con mozzarella e prosciutto  (crudo o cotto).